fbpx
Tutto quello che c’è da sapere sull’etichetta alimentare

È  di fondamentale importanza saper leggere e comprendere le etichette degli alimenti perché è il primo passo per fare scelte consapevoli e sane.
Le informazioni riportate riguardano il contenuto nutrizionale del prodotto nel modo più chiaro e trasparente possibile, di seguito vi indicheremo alcuni accorgimenti per leggere correttamente le etichette dei prodotti alimentari.

  • Denominazione dell’alimento

E’ il nome merceologico con cui il prodotto è commercializzato e deve essere accompagnato dallo stato fisico del prodotto stesso, ad esempio “in polvere”, “ricongelato”, “concentrato”, ecc.

  •  Elenco degli ingredienti

In ordine decrescente di peso troveremo l’elenco di tutte le sostanze impiegate nella produzione e le informazioni degli allergeni, ovvero le sostanze che, in alcune persone, sono in grado di produrre manifestazioni allergiche di varia natura. Inoltre troveremo le specifiche nel caso di presenza di oli vegetali o animali.

  •  Durabilità del prodotto

Qui bisogna fare una distinzione tra la data di scadenza (il limite oltre il quale il prodotto non deve essere consumato) e il TMC (termine minimo di conservazione) indica che, oltre la data riportata, può aver modificato alcune caratteristiche, come il sapore o l’odore, ma può essere consumato senza rischi per la salute. Nel primo caso troveremo la dicitura “da consumare entro il”, nel secondo caso invece troveremo la frase “da consumarsi preferibilmente entro il”.

  • Condizioni di conservazione ed uso

Riguardano le accortezze per consentire una conservazione ed un uso adeguato dopo l’apertura della confezione. Un prodotto naturale, senza conservanti, una volta aperto, va consumato in pochi giorni.

  • Paese d’origine e luogo di provenienza

E’ un dato fondamentale, e bisognerebbe essere sempre informati sull’origine e sulla provenienza di ciò che mangiamo.

  • Dichiarazione nutrizionale

Sono obbligatorie le indicazioni sul valore energetico (la somma delle calorie in 100g di prodotto alimentare), sui grassi, sugli acidi grassi saturi, sugli zuccheri, sulle proteine e sul sale.

  • Indicazioni complementari

Le indicazioni complementari possono riguardare: un quantitativo di caffeina superiore a 150mg/l; alimenti con fitosteroli e fitostanoli che riporteranno la dicitura “addizionato di steroli/stanoli vegetali” e sarà evidenziato che il prodotto è destinato a coloro che seguono una dieta per ridurre il livello di colesterolo nel sangue; dolciumi o bevande ai quali viene aggiunta la liquirizia ad una concentrazione superiore a 99 mg/kg o 9 mg/l.

Noi dell’Azienda Agricola Si.Gi ci teniamo a precisare che nel processo produttivo non utilizziamo pectina (un carboidrato indigeribile che solitamente si impiega nella preparazione di marmellate e confetture per formare il classico “gel” spesso).

Le confetture Si.Gi. sono fatte con succo di limone, zucchero, frutta fresca italiana e frutta biologica di nostra produzione. Grazie all’ottima qualità delle materie prime possiamo garantire un prodotto sano e naturale.

Aggiungi Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Le voci con il simbolo * sono obbligatorie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open chat
Contattaci