I rugni, le speragne e le crespigne: le erbe spontanee tipiche delle Marche

Rugni, speragne e crespigne (meglio conosciute come cicoria, speragne e crespigne) sono erbe di campo spontanee che si possono scottare con vino e aceto e ripassare poi in pentola con delle spezie.

 

I rugni

L’uso della cicoria in cucina ha delle origini antichissime: il suo nome, infatti, deriva dal greco kichora e significa “andare per campi”. Ogni sua parte ha funzioni benefiche: le foglie, i fiori e le radici di cicoria sono ricche di sostanze minerali che migliorano le funzionalità del fegato per l’elevato contenuto di nitrato di potassio e depura il sangue.

 

Le speragne

Le speragne hanno origine in Medio Oriente e si sono diffuse anche in Europa. Di queste piante si usano le foglie, raccolte in primavera e nel tardo autunno: si possono consumare sia crude sia lessate per il loro sapore delicato.

 

Le crespigne

Infine, le crespigne completano questa salsa con le loro foglie che vengono cotte in mescolanza e piacevoli al palato per il loro dolce sapore.

Dall’unione di questi tre ingredienti nasce la nostra “Salsa di erbe di campo”: un prodotto senza glutine, senza pectina, senza conservanti o additivi chimici.

Fonte https://www.veganblog.it

Aggiungi Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Le voci con il simbolo * sono obbligatorie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1
Ciao, come possiamo aiutarti? 🙂
Powered by