(Italiano) I rugni, le speragne e le crespigne: le erbe spontanee tipiche delle Marche

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Rugni, speragne e crespigne (meglio conosciute come cicoria, speragne e crespigne) sono erbe di campo spontanee che si possono scottare con vino e aceto e ripassare poi in pentola con delle spezie.

 

I rugni

L’uso della cicoria in cucina ha delle origini antichissime: il suo nome, infatti, deriva dal greco kichora e significa “andare per campi”. Ogni sua parte ha funzioni benefiche: le foglie, i fiori e le radici di cicoria sono ricche di sostanze minerali che migliorano le funzionalità del fegato per l’elevato contenuto di nitrato di potassio e depura il sangue.

 

Le speragne

Le speragne hanno origine in Medio Oriente e si sono diffuse anche in Europa. Di queste piante si usano le foglie, raccolte in primavera e nel tardo autunno: si possono consumare sia crude sia lessate per il loro sapore delicato.

 

Le crespigne

Infine, le crespigne completano questa salsa con le loro foglie che vengono cotte in mescolanza e piacevoli al palato per il loro dolce sapore.

Dall’unione di questi tre ingredienti nasce la nostra “Salsa di erbe di campo”: un prodotto senza glutine, senza pectina, senza conservanti o additivi chimici.

Fonte https://www.veganblog.it

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.